Carrello Articolo cancellato annuler
  • Nessun prodotto nel carrello.

Cannabis Kush: origini, legalità, effetti, aromi e varietà famose

Sotto il termine cannabis Kush si nasconde infatti tutta una serie di sottovarietà raccolte attorno specificità comuni e origini genetiche. Generalmente ibrida, una Kush, tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi proviene da un’indica, una famiglia famosa per i suoi effetti rilassanti, destressante.

Mentre lo sviluppo del moderno mercato della cannabis vede l'arrivo di sottospecie Kush perfettamente legali, era normale parlare un po’ di più sulle origini, i suoi effetti, ma anche dei prodotti di punta di questo genere.

Cannabis Kush: storia

Le varietà Kush sono generalmente ibride con predominanza Indica
Le varietà Kush sono generalmente ibride con predominanza Indica

Con le varietà di cannabis cult, devi cercare spesso effetti causati (lo spirito nebuloso familiare agli osservatori di Haze), anche i loro breeder (Sam the Skunkman per skunks) per capire cosa è valso il loro nome. La famiglia Kush al contrario, deriva semplicemente dalle sue origini geografiche, e in particolare da un insieme di montagne afgane e pakistane: l’Hindou Kouch, o Hindi Kush, a seconda dell'ortografia.

Ben oltre il loro albero genealogico, le Kush si distinguono quindi per caratteristiche primitive che ereditano da piante selvatiche che crescono nelle regioni dell'Himalaya. Lì la Kush cresce naturalmente, il che dà alle piante una certa resistenza al loro ambiente, rendendole molto spesso più forti e più stabili delle varietà create in laboratorio.

Fisicamente, una Kush può essere riconosciuta dalla densità dei suoi germogli e dall’aspetto folto. Inoltre non è raro trovare riflessi violacei sulle sue foglie, così come i pistilli che possono alternarsi tra marrone, arancio o bronzo.

Kush CBD: cannabis light 100%

Una CBD Kush ti consente di godere legalmente degli effetti calmanti del cannabidiolo
Una CBD Kush ti consente di godere legalmente degli effetti calmanti del cannabidiolo

In natura, una classica pianta di cannabis offre uno straordinario mazzo di cannabinoidi, molecole che agiscono naturalmente sui nostri corpi. Il problema nel caso del mercato legale è che il cannabinoide più prodotto in natura è il THC. Infatti, è considerato narcotico dalla legge europea, poiché è responsabile degli effetti psicotropi.

Al contrario, il cannabidiolo, o CBD, mostra gli effetti quasi opposti, portando a rilassare i suoi consumatori, evitando al contempo qualsiasi effetto allucinogeno. Al momento non sono noti effetti collaterali importanti, quindi, il CBD è perfettamente legale e sempre più ricercato, inclusi gli appassionati di cannabis, per alcuni ex seguaci delle varietà cult originali, tra cui molte Kush.

I breeder moderni stanno quindi cercando di dare un posto di rilievo alla produzione di CBD nelle loro ibridazioni, eliminando il più possibile il THC. Questo è il caso di molte CBD Kush.

Varietà Kush: all’origine c’è l’ indica

Una Kush si distingue generalmente per le sue note pepate e speziate
Una Kush si distingue generalmente per le sue note pepate e speziate

Per alcuni appassionati di cannabis, è abbastanza concepibile usare le parole in modo intercambiabile Kush e Indica per citare le loro varietà preferite, a causa delle loro stesse origini asiatiche. Però, una Kush può essere sia indica che sativa o ibrida, secondo i ceppi e le loro antenate. Ad ogni modo, è il bouquet di terpeni che è all'origine dei loro profumi.

Tra le caratteristiche tipiche della Kush, troviamo quindi aromi pepati e speziati, ma anche floreali e terrosi. Ci sono anche note erbacee e floreali che si distinguono per la combustione, consentendo ai nasi più esperti di riconoscere una Kush dal suo semplice odore.

Per quanto riguarda gli effetti, troviamo la pacificazione profonda tipica delle Indica, ma rilasciando energia sufficiente per alcune fasi di seria riflessione. Kush CBD è talvolta raccomandata anche per risolvere i problemi del sonno. Hanno davvero la fama di avere effetti sedativi.

Qualche Kush essenziale

Nel corso degli anni, Kush è diventata sempre più popolare tra gli appassionati di cannabis. L'offerta è quindi ampia, con varietà legali ricche di CBD sempre più numerose. Lodate dai consumatori, sanno come raggiungere un vasto pubblico, spesso grazie a sapori dolci, che ricordano i frutti tropicali, persino i dolci.

OG Kush

L'OG Kush è senza dubbio la regina del kush. Coltivato in Florida nei primi anni '1990, trasporta aromi complessi uno dei preferiti degli appassionati di cannabis: diesel, skunk e spezie. Questa combinazione non poteva che essere vincitrice e la varietà si ritrovò rapidamente venduta in tutto il mondo, raggiungendo un pubblico in continua crescita. L'OG Kush è ora ampiamente utilizzata nella creazione di nuove varietà ibride dove trasmette la sua forza silenziosa, aromi erbacei e agrumati.

Banana Kush

Banana Kush non smentisce il suo nome. In effetti, alla semplice apertura della confezione, ci si immagina in una foresta tropicale, dove si taglia con un machete un moggio di banane molto mature. Gustosa, dolce, questa ibrida a predominanza Indica ha comunque un po’ di Skunk che scorre nelle sue vene vegetali. Lungi dal soccombere ai dolci piaceri che i suoi aromi sembrano annunciare, Banana Kush è quindi una varietà equilibrata, dando il posto d'onore all'energia. Dalla Skunk derivano davvero caratteristiche della sativa: i sentori di agrumi. Il perfetto equilibrio per rilassarsi senza sonnecchiare.

Cookie Kush

Cookie Kush prende il nome dai sentori di cookie che lei rilascia. Legittima figlia dell’OG Kush, è morbida senza essere dolce, lenitiva senza essere travolgente. Questo relativo equilibrio è la logica conseguenza dell'ibridazione che la poggia chiaramente sul lato Indica, mentre introduce la dose di sativa sufficiente a darle il margine di follia necessaria per la sua unicità. Per quanto riguarda il sapore, il Cookie Kush non potrebbe essere più rassicurante, con aromi di cioccolato, speziato con un pizzico di menta fresca.

Candy Kush

Nella terra di Candy Kush c’è un’antenata d’eccezione, che coinvolge una famosa OG Kush e un po' meno famosa Trainwreck, ibrida fruttata incline alla sativa per la sua energia contagiosa. Insieme, le due varietà hanno dato vita a una Candy Kush ben bilanciata, e con una spiccata identità dolce ma anche acida come il limone con sentori di pepe.

Carrello Articolo cancellato annuler
  • Nessun prodotto nel carrello.