Terpeni e CBD: come influenzano la nostra esperienza con il CBD?

Terpeni di CBDun termine che leggiamo più e più volte quando si parla di cannabis e, più specificamente, di varietà ricche di CBD. Avrebbero, a priori, a che fare con il gusto e gli aromi associati a una particolare varietà. Va bene, ma cos'è un terpene cannabidiolo, quali sono i terpeni principali e i loro gusti e, soprattutto, come influenzano la nostra esperienza con il CBD?

Definizione di CBD Terpeni

Terpeni in una testa di cannabis leggera

Cos'è un terpene CBD? Definizione

Un terpene (dal tedesco terpen, derivato da "trementina") è a composto organico prodotto da molte piante, compresa la cannabis, ma anche e soprattutto le conifere. Componenti essenziali di resina e trementina, i terpeni sono più noti al grande pubblico per la loro proprietà fraganti, contribuendo in gran parte all'odore e al gusto delle specie vegetali che li producono.

Tuttavia, e ne parleremo più in dettaglio, sono ben lungi dall'essere solo aromi!

Principali terpeni nel CBD

I terpeni non sono presenti solo nella cannabis (qui i terpeni nei tricomi di aloe vera)

I terpeni non sono presenti solo nella cannabis (qui i terpeni nei tricomi di aloe vera)

Sebbene appartengano ad una stessa classe di idrocarburi, i terpeni offrono comunque caratteristiche molto varie. Torna su i principali terpeni del cannabidiolo, e la loro influenza sui loro aromi.

Mircene: il gusto terroso tipico della cannabis light

Il mircene è senza dubbio il terpene più famoso , almeno per quanto riguarda il suo odore, quando si tratta di cannabis. Senza dubbio avrai sentito (o notato) che la cannabis ricca di CBD è quasi sempre accompagnata daaromi terrosi . Il colpevole è il mircene. Presente anche in frutta ed erbe varie come mango, alloro, salvia o cumino, avrebbe in particolare proprietà antinfiammatorie.

Puoi ad esempio trovare questo odore marcato ma comunque piacevole sulla terra nella maggior parte delle varietà di cannabis CBD, come la nostra Skunk al limone e la nostra Harlequin indoor che diffonde, non a caso, note originali di mango.

Caryophyllene: la forza delle spezie

Il caryophyllene o, nella sua forma completa, beta-cariofillene, è un terpene caratterizzato da aromi speziati e pepati. Non sorprende quindi apprendere che è ampiamente presente nel pepe nero, nei chiodi di garofano, nella cannella e persino nel rosmarino. Sarebbe anche utile come analgesico e antinfiammatorio locale.

Insieme al mircene, il cariofillene èuno dei due terpeni più presenti nel CBD. Insieme conferiscono questo carattere sia terroso che speziato così particolare per la cannabis light. La loro associazione crea equilibrio, un vero e proprio cult per alcune varietà. Questo è il caso, ad esempio, della Super Silver Haze CBD, che deve i suoi aromi di skunk, spezie e agrumi a un'evidente combinazione di mircene e cariofillene, rafforzata da un pizzico di limonene.

Limonene: l'acidità degli agrumi

Come suggerisce il nome, il limonene è caratterizzato da uno spiccato sapore di limone o, più in generale, agrumi. È quindi lui che porta questo piacevole tocco di acidità a varietà come Futura 75 e la maggior parte delle varietà di Diesel. Presente nella menta o nel ginepro, il limonene è ampiamente usato nei profumi e cosmetici. Tuttavia ha anche proprietà sedative e antibiotiche.

Pinene: resina e pineta

Le pinene è ovunque in natura: conifere, salvia, rosmarino, menta, lavanda, zenzero ... È un po 'più discreto tra Varietà di cannabis CBD, ma ha aromi così caratteristici di resina e pino che sarebbe impossibile non citarlo. Lo riconoscerai rapidamente in presenza di Rimedio CBD o Mango Kush. Sarebbe in aggiunta antinfiammatorio e permetterebbe alleviare i bronchi.

Humulene: l'amaro fruttato del luppolo

Ecco un terpene CBD che tutti gli amanti della birra artigianale conoscono bene, dal momento che ha il sapore del luppolo da cui è stato isolato per la prima volta! Si trova anche nella salvia, nel pepe nero o nel ginseng che ne beneficiano, come la canapa proprietà antinfiammatorie e antitumorali.

Ocimene, terpinolene, linalool, bisabodol e altri

L'elenco dei terpeni presenti in natura è lungo. proprietà e aromi molto distinti. Lo stesso vale per la cannabis legale, che offre una grande diversità di varietà, notevoli per i loro effetti e / o aromi. Altri terpeni includonol'ocimene, molto vegetale, il terpinolene (tra erbe e agrumi), il linalolo (che ricorda la lavanda) o il bisadol, floreale e presente anche nella camomilla.  

Terpeni e cannabinoidi: non solo una questione di gusti

I terpeni contribuiscono all'olfatto e al gusto… ma non solo!

I terpeni contribuiscono all'olfatto e al gusto… ma non solo!

I terpeni del CBD hanno iniziato a diventare noti al grande pubblico solo dalla fine degli anni 2010. Tuttavia, sono noti alla comunità scientifica da molto più tempo. I loro interazione con i cannabinoidi è stato osservata per molti anni, non solo per sedurre gli amanti della cannabis con i loro sapori fruttati o speziati, ma anche per i loro effetti.

Viene spesso fuori un altro termine quando si discute delle virtù della cannabis light:effetto entourage. Sembra infatti che il potenziale dei terpeni si estenda ben oltre il gusto e l'odore conferiti alla materia vegetale, partecipando anche a pieno titolo agli effetti provocati. Quindi, associandosi a diversi cannabinoidi, i terpeni potrebbero non solo causare effetti unici, ma rafforzare quelli dei cannabinoidi. Nel caso del CBD, quindi, non è impossibile che la sua associazione con i terpeni produca una certa sinergia, ad esempio per far fronte a determinati dolori o situazioni stressanti. Si tratta comunque di un'ipotesi proposta da uno studio pubblicato su 2011 dal British Journal of Pharmacology.

Se questa ipotesi fosse verificata, e ha tutte le ragioni per esserlo, funziona a favore dei prodotti di cannabis legali il meno elaborati possibile. Oli di CBD à spettro ampio o completo sono quindi da preferire agli isolati per gli effetti potenziati. Fiori di CBD, gli infusi di canapa e le resine vengono prelevati direttamente dalle piante e quindi contengono tutti i cannabinoidi (incluso il CBD) e i terpeni naturalmente presenti.

Condividere: