Cos'è il CBN (cannabinolo)?

Oltre al ben noto CBD e THC, i nomi di pochi altri cannabinoidi stanno venendo alla ribalta sempre più spesso. Tra questi, il CBNo cannabinolo. Direttamente collegato al THC, è tuttavia ancora relativamente sconosciuto. Eppure potrebbe benissimo condurre effetti particolarmente interessanti e che la comunità scientifica potrebbe sfruttare molto rapidamente. Il team di Weedy.fr ti racconta tutto sul cannabinolo (CBN)!

A terra, la cannabis contiene poco o nessun CBN

A terra, la cannabis contiene poco o nessun CBN

Cannabinolo (CBN): definizione

Il CBN, o cannabinolo, lo è un cannabinoide detto minore, in opposizione ai cannabinoidi più ampiamente prodotti dalla cannabis, e anche il più noto: il CBD (cannabidiolo), rilevabile (tetraidrocannabinolo) o il CBG (cannabigerolo). Si potrebbe ovviamente pensare che sia considerato minorenne perché lo è meno presente nella pianta. Questo è in parte vero. Nello specifico, non è prodotto direttamente dalla cannabis. Piuttosto, è una forma avanzata di THC. Quindi quando questa molecola psicoattiva invecchia, per esempio quando il prodotto è esposto al sole o troppo a lungo esposto all'aria e alla luce, il THC si trasforma in CBN.

Inoltre, se vogliamo essere precisi, la pianta di cannabis cruda (in piedi o appena tagliata) non contiene neanche THC, ma THCA, la sua forma acida. Fumando o vaporizzando il THCA, si trasforma prima in THC. Nel tempo, il THC si trasforma a sua volta in CBN. Una degradazione del THC : questa è probabilmente la definizione più semplice di CBN.

Molto buono, ma cosa significa questo per il consumatore ed è davvero importante avere alcune nozioni di chimica prima di consumare un prodotto derivato dalla cannabis? Ebbene no, ma una conoscenza di base di effetti del CBN sono comunque utili.

Quali sono gli effetti del CBN?

Per godere degli effetti del cannabinolo, devi aspettare che il THC si trasformi in CBN

Per godere degli effetti del cannabinolo, devi aspettare che il THC si trasformi in CBN

Il problema con i cosiddetti cannabinoidi minori è che sono ancora meno conosciuti dei pesi massimi THC (sorprendente) e CBD (légal). Questo è vero per il CBN, che è ancora oggetto di troppe poche ricerche per parlare in modo franco e sicuro dei suoi effetti. Tuttavia, lo stato attuale della ricerca scientifica ne suggerisce già alcuni potenziali vantaggi da sfruttare attraverso l'uso del cannabinolo.

Glaucoma e altri problemi agli occhi

Sia il CBN che il suo cugino CBG (cannabigerolo) potrebbero rivelarsi utili nel trattamento delle malattie degli occhi. Uno studio del 1984, condotto solo sui gatti, ha mostrato che i due cannabinoidi hanno un effetto positivo sul riduzione della pressione intraoculare. Un altro studio ha portato a conclusioni simili, questa volta sui conigli. La tensione negli occhi è anche il principale fattore di rischio per lo sviluppo del glaucoma. I risultati di questi studi sono solo un primo passo nella ricerca e finora non hanno dimostrato che il CBN sia un potenziale trattamento, né che possa portare a risultati migliori rispetto all'attuale farmaco. È comunque una strada interessante che sarà sicuramente esplorata in futuro.

Problemi di pelle

Altri studi indicano gli effetti del CBN sulla pelle. Come primo passo, potrebbe, riducendo la crescita eccessiva delle cellule della pelle, limitare alcuni problemi della pelle. Proprio come altri cannabinoidi, incluso il cannabidiolo usato in particolare come trattamento dell'acne, potrebbe anche contribuire a alleviare le irritazioni della pelle e calma sia il disagio che il rossore.

Perdita di appetito

Fumare cannabis ti fa venire fame, l'abbiamo sentito tutti e, a differenza di altre informazioni che circolano ampiamente sulla cannabis, questa è assolutamente vera. Derivato direttamente dal THC, il CBN potrebbe avere proprietà simili. Una Uno studio del 2012 in particolare ha mostrato che i ratti che consumavano CBN mangiavano non solo più volentieri, ma anche in quantità maggiori. Il rinnovato appetito attivato dai cannabinoidi è quindi di interesse per la comunità scientifica, che spera di trovare nuove soluzioni per aiutare i pazienti affetti da patologie gravi (cancro e AIDS in particolare) a trovare una dieta normale.

Altri effetti del cannabinolo

Oltre agli effetti sopra menzionati, l'acquisto di un prodotto CBN potrebbe anche farci beneficiare di diversi effetti spesso associati ad altri cannabinoidi. Il suo principale vantaggio, proprio come il cannabidiolo, è che non provoca effetti elevati, come il CBD e diversamente dal THC. D'altra parte, sarebbe in particolare antibatterico, anticonvulsivante, neuroprotettivo e antinfiammatorio.

Il CBN è un potente sedativo: informazioni o veleno?

Il CBN non è così sedativo come si dice

Il CBN non è così sedativo come si dice

Tra le tante leggende metropolitane che circolano nel moderno mercato della cannabis, ce n'è una che ha una pelle dura: Il CBN sarebbe un potente sedativo, capace di stordire il più insonne dei suoi consumatori. Come spesso accade, questa è una storia a dir poco priva di sfumature e potrebbe benissimo rivelarsi falsa.

Non dobbiamo scavare molto per renderci conto che questa reputazione è in realtà principalmente dovuta a un mini-studio risalente al 1975 e durante il quale furono testati solo cinque individui. Sebbene sia vero che sono stati rilevati effetti sedativi, è opportuno specificarlo che i tester hanno consumato costantemente CBN in combinazione con THC. Tuttavia, alla luce della ricerca più approfondita di cui ha beneficiato il THC, sembra che abbia effettivamente un effetto sedativo.

Per quanto riguarda il cannabinolo, niente è meno certo. Grazie in particolare ai suoi effetti antinfiammatori, contribuisce quindi al rilassamento, e potenzialmente all'addormentamento. Potrebbe, tuttavia, non essere un sedativo diretto.

Comprare CBN: è legale?

Questa è una buona domanda. Come spesso accade per quanto riguarda i componenti della cannabis, una risposta appropriata sarebbe: benvenuto a area grigia ! Anzi, in senso stretto, Il CBN non è elencato come sostanza controllata dalle Nazioni Unite. Tuttavia, è derivato direttamente dal THC, che è considerato un narcotico da molti paesi, compresa l'intera Unione europea. Con il suo sviluppo nel mercato, non c'è dubbio che le leggi nazionali dovrebbero chiarire gradualmente il suo status. In attesa, in ogni caso non è illegale.

Per concludere – THC, CBD e CBN: differenze

 

rilevabile

CBD

CBN

Formula chimica C₂₁H₃₀O₂ C21H30O2 C21H26O2
Effetti in bilico Sì, potenzialmente significativo. No. Indipendentemente dalla dose, il CBD non fa mai sballare il suo consumatore. Non a dosi moderate, ma a dosi elevate possono verificarsi effetti psicoattivi. È generalmente considerato non psicoattivo.
Altri effetti Stimolazione dell'appetito, analgesico, antinausea, antidolorifico Rilassante, analgesico, antiossidante, antibatterico, ansiolitico, antinfiammatorio Antinfiammatorio, antiepilettico, ansiolitico, antibatterico, anticonvulsivante, neuroprotettivo
Rischio di dipendenza No No
Legislazione Il THC è vietato per la vendita e il consumo ed è considerato un narcotico (0,3% THC max. negli impianti autorizzati all'interno dell'Unione Europea). Il CBD e i suoi derivati ​​sono legali al 100% all'interno dell'UE. Il CBN non è ufficialmente bandito. È quindi uno dei cannabinoidi nella zona grigia.
Quantità media nell'impianto <0,3% per le piante di canapa legali, fino a +20% per la cannabis del mercato nero. Fino al 15% per le varietà selezionate per il mercato della cannabis legale. Quantità trascurabili in pianta fresca. Il livello di CBN aumenta con l'essiccazione della pianta (deriva dalla degradazione del THC).

Condividere: