Posso dare CBD a mio figlio?

Domanda semplice, risposta complessa: CBD, da che età? Come spesso accade con il cannabidiolo e altri derivati ​​della canapa, anche legali, bisogna tenere conto di molti fattori. Rilassante, antinfiammatorio, antidepressivo, CBD ha molte proprietà interessanti per tutte le età, anche per i più piccoli.

Tuttavia, ci sono dei rischi nel dare CBD a tuo figlio? E comunque, è solo legale? Rispondiamo alle domande più frequenti, le cui risposte sono fondamentali per prendere la decisione di dare CBD a un bambino.

Dare CBD a un bambino o un adolescente è legale?

cbd per bambini min

Ansia, insonnia, acne: il CBD sembra essere in grado di aiutare i più piccoli

Nonostante i vantaggi riscontrati da molte famiglie e che molti studi scientifici sembrano confermare, il diritto francese vieta la vendita di CBD ai minori. Pertanto, un bambino o un adolescente non è autorizzato ad acquistare CBD. per il suo consumo personale. Inoltre, come gli adulti, non può acquistare prodotti derivati ​​dalla canapa contenenti THC, la sua molecola psicoattiva.

Tornando al CBD, non è chiaro se sia legale assumere CBD da un minore o no. Sta quindi a tutti prendere una decisione informata, conoscendo con precisione i potenziali benefici del CBD per il proprio bambino, il dosaggio appropriato nonché il tipo di prodotto più utile. Se il tuo obiettivo è combattere il dolore, la depressione o qualsiasi altro problema medico, lo è anche imperativo parlarne prima con un professionista della salute, l'unico autorizzato a consigliare una soluzione adeguata.

Dare CBD a un bambino è rischioso?

Diciamolo chiaro: ci manca ancora il senno di poi (e una letteratura scientifica più abbondante) per rispondere con fermezza a questa domanda. Tuttavia, il CBD è una molecola isolata dal 1963 e da allora ampiamente studiata. Oggi, non sono stati dimostrati effetti collaterali importanti, né a breve né a lungo termine. A parte la bocca pastosa e la possibile nausea, i rischi di somministrare CBD a un bambino sembrano quindi molto limitati.

Anche un possibile sovradosaggio di CBD non sembra essere pericoloso. Tuttavia, fai attenzione alle interazioni farmacologiche, specialmente nel caso di assunzione di antidepressivi. Il CBD potrebbe davvero diminuire o aumentare l'azione di alcuni farmaci, con il rischio di interrompere alcuni trattamenti che possono portare a effetti indesiderati.

In che modo il CBD può aiutare un bambino?

Tra problemi familiari, possibili malattie che a volte compaiono troppo presto e lo stress degli esami, i bambini vivono anche in una società stressante e spesso difficile da affrontare quotidianamente. Cannabidiolo, noto per essere in grado dilenire un po' di dolore cronico, di limitare l'irritazione della pelle (ad esempio in caso diacne) e agire come a antidepressivo nel caso di disturbi d'ansia lievi, sembra poi imporsi come a rimedio naturale e che non crea dipendenza.

L'ideale per le nostre teste bionde? Non necessariamente.

Esistono trattamenti con CBD per bambini?

Sì ! Contrariamente a tutte le aspettative, i pochi trattamenti a base di CBD attualmente autorizzati sono in parte rivolti ai bambini. Gli studi sono pari in corso in Francia misurare il reale interesse dei farmaci cannabidiolo con l'obiettivo, se i risultati sono conclusivi, di intraprendere una scala più ampia nella cannabis terapeutica. L'epilessia infantile è una delle principali malattie colpite, soprattutto per gli epilettici più giovani che soffrono convulsioni generalizzate e non rispondendo sufficientemente o non positivamente a trattamenti più convenzionali.

Il CBD potrebbe quindi venire in aiuto di circa il 25-30% dei pazienti affetti da epilessia refrattaria. Il Sindromi di Dravet e Lennox-Gastaut sono particolarmente preoccupati.

Hai bisogno di una prescrizione per acquistare CBD per un bambino?

No. Il CBD potrebbe esserlo vietata la vendita ai minori, non è meno considerato un medicinale, almeno in Francia. Un genitore può quindi acquista liberamente CBD per tuo figlio. Quindi si assume la responsabilità esclusiva se somministrare o meno CBD a suo figlio. Nei paesi (o in alcuni stati nel caso degli Stati Uniti) che autorizzano la cannabis medica, potrebbe essere necessario consultare un pediatra per ottenere una prescrizione che dia accesso alla vendita di CBD nei dispensari.

Questo è il caso, ad esempio, di Israele. Nella maggior parte dei paesi europei, non ci siamo ancora e a chiara regolamentazione del CBD, sia per i bambini che per gli adulti, è difficile stabilirsi.

Quali prodotti CBD dovrebbero essere preferiti per i bambini?

Ricorda, non è consigliabile dare CBD a un bambino. In caso di decisione contraria, è ovviamente essenziale favorire il prodotti più sani possibili. È quindi fuori questione fumare CBD (una modalità di assunzione vietata anche agli adulti), o addirittura svapare. La migliore strategia da adottare è quindi quella di favorire il percorso sublinguale o orale.

I Oli di CBD sono quindi pratici e hanno effetti marcati. È anche possibile rivolgersi a a Infuso di canapa CBD, tuttavia, gli effetti impiegheranno più tempo a manifestarsi (fino a due ore, rispetto ai 20-30 minuti lasciando l'olio di CBD sotto la lingua per alcuni secondi prima di ingoiarlo).

Come dosare il CBD per un bambino?

È essenziale tenere conto del peso del bambino per farlo dosare correttamente il CBD. Ciò che funziona per un genitore è probabilmente troppo per un corpo più piccolo. La regola generale di un milligrammo di CBD al giorno e per 5 kg è un buon punto di partenza, anche se significa aumentare gradualmente il dosaggio per ottenere gli effetti desiderati (8 mg per un bambino di 40 kg ad esempio).

Si consiglia quindi di prediligere un olio di CBD a bassa concentrazione (5% ad esempio) per poter misurare più facilmente la quantità consumata.

Condividere: