Quanto tempo il THC rimane nel corpo?

Non è un segreto che il THC sia considerato un narcotico in Francia come nella maggior parte degli altri paesi. Tuttavia, l'Unione Europea ritiene che qualsiasi prodotto derivato contenente una quantità minima di THC sia perfettamente legale. Tecnicamente, è quindi possibile consumare THC legalmente… ma non essere rilevato con una quantità, per quanto piccola possa essere, nel sangue, nella saliva o nelle urine. Si pone quindi una questione di dimensioni: quanto tempo il THC rimane nel corpo ? Il team di Weedy mostra i tempi medi in cui è rilevabile, in base a diversi test di screening e il tuo abitudini di consumo.

In alternativa, puoi anche rivolgerti a Cannabis America, completamente privo di THC.

THC e THC-COOH: due molecole rilevabili in tempi diversi

Composizione chimica della molecola di THC
Composizione chimica della molecola di THC

Quando parliamo di test di screening per l'uso di cannabis, parliamo, in modo un po 'semplicistico, di ricerca per il THC, la molecola psicoattiva e che crea dipendenza della pianta. Eppure, vengono sistematicamente ricercate due sostanze :

  • THC, o delta-9-tetraidrocannabinolo : un cannabinoide presente nella pianta di cannabis. Dopo il consumo, viene trasmesso attraverso il sistema sanguigno al cervello, quindi al resto del corpo.
  • THC-COOH o 11-nor-9-carbossi-tetraidrocannabinolo: L' THC-COOH è un metabolita secondario del THC, una piccola molecola prodotta dalla “digestione” del THC da parte del fegato.

Sebbene Non psicoattivo, Il THC-COOH rimane più a lungo nel corpo rispetto al THC. Consente quindi di determinare per un periodo di tempo più lungo se un individuo ha consumato cannabis durante le ore, i giorni o le settimane precedenti, a seconda dei metodi di screening. I test quindi si concentrano maggiormente su questa molecola rispetto al cannabinoide nella sua forma originale.

Diversi test per rilevare il THC nel corpo

L'uso di cannabis rimane rilevabile nel sangue più a lungo della saliva
L'uso di cannabis rimane rilevabile nel sangue più a lungo della saliva

THC e THC-COOH vengono immagazzinati in modo diverso da diverse parti del corpo. Esistono quindi diversi metodi di screening, test della saliva, del sangue, delle urine e persino dei capelli. Non tutte le offerte né la stessa affidabilità né lo stesso tempo di reazione. Il tipo di test utilizzato dipenderà quindi principalmente dalla situazione in cui viene effettuato e da cosa si intende dimostrare (semplice presa, coinvolgimento in un incidente, ecc.). Indipendentemente dal test utilizzato, il rischi in caso di controllo rimane lo stesso.

Test della saliva

I test della saliva sono i più comuni poiché vengono utilizzati su larga scala durante i controlli di sicurezza stradale. In caso di controllo durante la guida, è quindi inizialmente un test della saliva che verrà eseguito. Secondo Servizio di informazioni sui farmaci, il servizio nazionale di informazione e prevenzione su droghe e dipendenze, Il THC è rilevabile da 6 a 8 ore nella saliva un utente occasionale. Con un uso regolare, tuttavia, la durata aumenta a 24 ore e supera a otto giorni in caso di uso quotidiano intensivo.

I test della saliva per THC (e THC-COOH) hanno il vantaggio di essere veloce e non invasivo. La loro affidabilità è tuttavia discutibile, in particolare a causa di falsi positivi. In caso di controllo positivo sarà quindi necessario sottoporlo ad un ulteriore esame del sangue prima di essere fissato sul suo destino.

Test per il THC nel sangue

Gli esami del sangue sono generalmente la fase 2 di un controllo di screening. Sono anche preferiti dalle schede di recupero della patente di guida medica. Lo sono davvero molto più affidabile rispetto ai test sulla saliva e consentono di risalire ai consumi più anziani. Il THC o il THC-COOH rimangono quindi presenti nel sangue fino a 72 ore per un utente occasionalee più di un mese per un consumo intensivo.

Test per il THC nelle urine

Gli esami delle urine ti permettono di tornare un po 'più indietro nel tempo. Il THC-COOH rimane quindi nelle urine Da 3 a 5 giorni in caso di utilizzo occasionale et Da 30 a 70 giorni per un uso regolare ! Tuttavia, i test delle urine non sono i più comuni e generalmente vengono considerati solo in caso di coinvolgimento in un incidente stradale o qualsiasi altro problema che implichi la responsabilità legale dell'individuo.

Analisi dei capelli

I capelli sono veri diari del nostro consumo. Conservano le tracce della maggior parte delle sostanze chimiche a cui siamo esposti. Questo è vero per il THC, ma anche per alcuni farmaci e metalli pesanti. Permettendo di salire per quanto lo consente l'età delle nostre fibre capillari, comporta un ampio esame di laboratorio che viene eseguito solo in casi molto specifici, in particolare nel caso dell'autopsia se la persona è stata coinvolta in una questione legale. Ciò può verificarsi in particolare in caso di dubbi sulla sua partecipazione a un incidente stradale.

Per concludere: il THC nel corpo, le cifre chiave

Fumare THC rimane pesantemente punito dalla legge francese
Fumare THC rimane pesantemente punito dalla legge francese

La presenza di THC nel corpo è quindi in tutti i casi di breve durata, con a rilevamento possibile solo entro poche ore dal consumo. Assimilandolo, il nostro corpo conserva tracce sotto forma di molecole di THC-COOH. Sono quelli maggiormente ricercati dai vari test di screening.

In conclusione, ecco il riassunto di durata della presenza di THC-COOH nel corpo :

  • Effetti psicotropi: fino a 12 ore, anche se il effetti della cannabis non sono gli stessi in tutti gli individui.
  • Test salivare: una decina di ore (fino a 24 ore per i consumatori abituali, di più per quantità molto elevate), ma non è particolarmente affidabile, in particolare a causa di falsi positivi.
  • Screening del sangue: 3 o 4 giorni prima della completa eliminazione, ma potenzialmente più a lungo in caso di consumo regolare in grandi quantità.
  • Screening urinario: Da 3 a 5 giorni per un utente occasionale, 4 settimane o più per un utente frequente.
  • Test dei capelli: diversi mesi o anni perché le tracce di THC persistono nelle fibre dei capelli.

In ogni caso, rimane l'esatto periodo di tempo durante il quale è possibile rilevare il THC direttamente collegato all'individuo e alle sue abitudini di consumo (quantità e frequenza). Quindi è meglio non fare affidamento su numeri medi per assicurarti di non risultare positivo al THC.

Condividere:

Condividi su Facebook
Facebook
rimproverare
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

I nostri prodotti CBD

Altri articoli sul CBD

Il CBD è un modo naturale per sostenere la gravidanza o al contrario da evitare?

Una donna incinta può consumare CBD?

Ovviamente durante la gravidanza dovrebbero essere evitati alcol e droghe di tutte le forme. Nessuna persona ragionevole oserebbe affermare il contrario. Cannabis, come a

Iscriviti per ottenere
20% fuori del tuo primo ordine
NO GRAZIE
Torna in cima
form1-4-popup.png

Ricevi offerte esclusive

Iscriviti alla nostra newsletter

Carrello
  • Non ci sono prodotti nel carrello.