Isolato di CBD: quando sceglierlo e come usarlo?

Se sei interessato al cannabidiolo (CBD), probabilmente avrai già notato un nome più o meno chiaro sulla confezione di alcuni prodotti: " Isolato di CBD ". La parola parla da sé: se il CBD è isolato, è solo. Ma cosa significa in realtà? Dovremmo privilegiare questo tipo di derivati ​​o al contrario evitarli?

Cosa significa questo per il consumatore e, in modo molto pratico: commento utilizzare isolati di cannabidiolo ? La risposta subito.

Definizione di isolato di CBD

In un isolato di CBD, il cannabidiolo è l'unico cannabinoide presente

L'isolato di CBD è, come suggerisce il nome, a pura estrazione di CBD. Una volta isolato, il cannabidiolo viene quindi separato dal resto della pianta, in un prodotto finito la cui concentrazione può raggiungere lo 99,9% di CBD puro. Nella sua forma pura, l'isolato di CBD si presenta sotto forma di un materiale secco e friabile: cristalli di CBD.

Essi possono essere venduti puri, oppure incorporati in varie preparazioni a seconda del prodotto in questione. Associato ad un olio vegetale neutro (olio di canapa in particolare), diventa a Olio di CBD. incorporato in a Base PG / VG (glicole propilenico/glicerina vegetale), produce a liquido per sigaretta elettronica ricco di cannabidiolo.

L'isolato di CBD è quindi la forma più pura del prodotto che ci interessa, ma anche la più mirata e leggera, sia in termini di effetti che di gusto. Da solo, il CBD non ti consente di goderti ileffetto entourage, una sinergia causata dall'interazione di diversi composti di cannabis tra loro, ma che non avviene una volta isolati. D'altra parte, garantisce che il CBD sia l'unico cannabinoide presente nel prodotto finito... che ha molti altri vantaggi (ci torneremo tra poco).

Potresti anche aver notato che il termine isolato di CBD è opposto a quelli di ampio spettro e spettro completo.

Ampio spettro, spettro completo e isolato di cannabidiolo: differenze

Prima di tutto, nota che questa terminologia riguarda solo i prodotti che includono il CBD come ingrediente. Doveva quindi essere prima estratto dal materiale vegetale, quindi incorporato in a prodotto derivato dalla canapa. Questo è il caso, ad esempio, di un olio di CBD o di un e-liquid di CBD. Prodotti non trasformati (o minimamente trasformati), come ad es Fiori di CBD et Polline di CBD non sono quindi interessati da queste domande sull'ampiezza dello spettro. O, più precisamente, lo sono de facto prodotti a spettro completo (nessuna rimozione).

Infatti, maggiore è l'estrazione, e quindi più la pianta viene lavorata, più si riduce lo spettro. Semplicemente, lo spettro completo contienetutti i materiali vegetali che possono essere estratti (cannabinoidi, i terpeni, flavonoidi). Mentre l'ampio spettro include tutto ciò che non vogliamo trovare nel prodotto finale (generalmente il rilevabile) e l'isolato di CBD contiene solo... cannabidiolo.

Tutto ciò fa riferimento alla sola domanda di estrazione. Al di là dell'aspetto puramente tecnico, le proprietà del prodotto, e quindi i suoi effetti sul corpo, saranno differenti.

Benefici dell'isolato di cannabidiolo

Isolato di cannabidiolo

L'estrazione deve essere più approfondita per isolare il CBD da altri cannabinoidi

In un isolato di CBD, il cannabidiolo è l'unica molecola derivata dalla cannabis presente nel prodotto. Si possono comunque utilizzare altri componenti, molto spesso olio che favorisce la dissoluzione e l'assimilazione del CBD da parte dell'organismo. Il vantaggio principale è quindi quello di concentrarsi sul effetti del CBD, eliminando gli altri componenti della canapa.

Un prodotto CBD legale al 100%.

Il CBD commercializzato in Europa viene sistematicamente estratto da piante di canapa autorizzate dalle leggi europee, in particolare per via della loro contenuto di THC estremamente basso (0,3%). In questo caso, parliamo in modo intercambiabile di cannabis CBD, cannabis legale o canapa. Ma se la cannabis in generale fa ancora paura a molti, è a causa dei suoi effetti elevati e del rischio di dipendenza che incorrono i suoi consumatori. Due conseguenze dovute alla presenza di THC.

Anche se il CBD non pone nessuno di questi rischi (lo è legale al 100%, non-dipendenza et Non psicoattivo), alcune persone preferiscono assicurarsi che la molecola sia ben isolata e che non corrano rischi.

Attenzione, un olio a spettro completo non è necessariamente illegale! Molti prodotti venduti in Europa affermano di esserlo spettro completo, la versione inglese. Tuttavia, è spesso un abuso linguistico (e un punto di forza) per qualificare un prodotto ad ampio spettro. Quindi pensaci leggere la lista degli ingredienti prima di acquistare : Il THC dovrebbe essere lì assente o, comunque, al di sotto dello 0,3%, limite legale in tutta l'Unione Europea.

Tuttavia, la certezza di aver isolato il CBD è un argomento forte per alcuni consumatori, soprattutto nella fase di scoperta del cannabidiolo.

Quando scegliere un isolato di CBD?

Ci sono diversi motivi per scegliere un isolato di CBD. Tra le più comuni ci sono le persone che si riconoscono in una delle seguenti situazioni:

  • Fai un primo acquisto per conoscere gli effetti del cannabidiolo,
  • Trovare un prodotto CBD che funzioni ma non troppo costoso,
  • Assicurati di non averlo nessuna traccia di THC,
  • Evita il sapore terroso della canapa (I cristalli di CBD non hanno un sapore o un odore particolare poiché i terpeni e i flavonoidi, responsabili del gusto, sono stati rimossi),
  • Volontà di crea i tuoi prodotti e ricette CBD,
  • Usare un prodotto altamente mirato (ti interessano solo gli effetti del CBD).

Una volta presa la decisione di scegliere un isolato di CBD, non resta che scegliere il derivato giusto.

Quali sono i diversi derivati ​​isolati del CBD?

Ci sono innumerevoli prodotti isolati di CBD sul mercato, da Cibo CBD ai Cosmetici CBD attraverso bevande o prodotti più eccentrici. Tuttavia, alcuni sono più comuni e offrono effetti più interessanti di altri. Ecco i principali:

  • CBD puro: principalmente cristalli.
  • Olio di CBD isolato: acclamato dai clienti, l'olio di CBD è molto facile da usare, conservare e dosare.
  • Liquidi elettronici isolati di CBD: per chi fuma o svapa, ti permettono di sfruttare gli effetti lenitivi del CBD e di ridurre o fermare il consumo di tabacco.

Il loro utilizzo è comunque abbastanza semplice.

Come usare un isolato di cannabidiolo?

Isolato di CBD

Un isolato di cannabidiolo è l'ideale per creare i propri derivati ​​del CBD

Per definizione, un isolato di CBD contiene solo CBD. A volte si presenta nella sua forma pura. Questo è principalmente il caso dei cristalli di CBD. È quindi estremamente concentrato: generalmente intorno al 99% di CBD puro. Altri prodotti come sbriciolato al CBD sono anche molto concentrati nel cannabidiolo (90% e oltre). È quindi molto facile sapere quanto CBD si consuma: l'intero peso del prodotto, o quasi. D'altra parte, è necessario assicurarlo misurare correttamente le quantità a rischio di vedere gli effetti differiscono abbastanza ampiamente.

Niente panico però, il effetti collaterali del CBD sono pochi e abbastanza rari. lui è anche impossibile overdose di CBD. In caso di consumo eccessivo, di solito è sufficiente attendere qualche ora per non sentire più gli effetti.

Per quanto riguarda i prodotti che utilizzano un isolato di CBD come ingrediente, in particolare il caso di alcuni oli e liquidi elettronici di CBD, le concentrazioni possono variare ampiamente (dal 5% a oltre il 30% a seconda dell'intervallo). Sta a te in questo caso scegli concentrazione e dosaggio più adatto alle tue esigenze attuali. Per aiutarti, abbiamo fornito una guida completa che spiega come trovare il giusto Dosaggio del CBD, soprattutto se usi l'olio. Spieghiamo anche quanto bene scegli la tua sigaretta elettronica e il tuo e-liquid CBD.

Usare i cristalli di CBD è almeno altrettanto facile.

Come vengono consumati i cristalli di CBD?

Il modo più semplice e veloce è consumare i tuoi cristalli percorso sublinguale, posizionando la quantità desiderata direttamente sotto la lingua. Per facilitare l'assimilazione, si consiglia di lasciarli almeno 30/45 secondi in bocca prima della deglutizione.

Molto versatili, i cristalli di CBD sono anche un ottimo modo per farlo cuoco (vedi ns Idee per ricette CBD) o crearne uno tuo prodotti CBD fatti in casa (vedi le nostre idee per usa i tuoi cristalli di CBD facilmente).

Un'informazione in particolare va ricordata per utilizzare correttamente il tuo isolato di CBD: il CBD non si dissolve nell'acqua, ma nel grasso. Dicono che lo sia solubile. Puoi quindi creare facilmente il tuo olio di CBD sciogliendo i cristalli in un olio vegetale a tua scelta. Metti semplicemente l'olio e i cristalli a bagnomaria per mantenere il calore moderato e il gioco è fatto!

Condividere: