Percentuale di CBD: comprendila per usarla al meglio

Quando amiamo, non contiamo. Tanto che i consumatori sono alla ricerca di prodotti derivati ​​dalla cannabis con sempre meno THC e sempre più CBD. Tuttavia, la cannabis non è un prodotto come gli altri: è una pianta, una specie vivente che non può essere controllata a piacimento. È chiaro che i coltivatori di cannabis possono fare miracoli e che il numero di varietà ricche di CBD è in costante aumento, con percentuali sempre più interessanti. Ma, a proposito, qual è il Percentuale di CBD creato naturalmente da una pianta? Quali sono i prodotti più concentrati e, soprattutto, come capire questo rapporto ottenere gli effetti desiderati ? Questo è quello che ti spieghiamo subito.

Qual è la percentuale di CBD in una pianta di cannabis legale?

La percentuale di CBD in una pianta di cannabis legale difficilmente può superare il 20%.

La percentuale di CBD in una pianta di cannabis legale difficilmente può superare il 20%.

Il rapporto di CBD naturalmente contenuto nella pianta può variare ampiamente a seconda della varietà. Esistono quindi ceppi di cannabis sativa quasi privi di cannabidiolo (<1%), mentre altri si aggirano intorno al 20%. Tuttavia, per la cannabis CBD legale, la media è generalmente inferiore allo 10%, con sempre più varietà comprese tra il 10 e il 15%. Pochi altri rari oggi si aggirano intorno al 20%, che sono le piante di CBD più potenti sul mercato moderno della cannabis.

È anche importante ricordare che i cannabinoidi, e quindi il CBD, non sono distribuiti uniformemente in tutta la pianta. Sono così concentrato principalmente nei tricomi, piccole vescicole appiccicose che adornano il fiori di cannabis. Gli steli, le foglie e i semi contengono quindi molto meno CBD rispetto ai fiori.

Percentuale di CBD: sceglila bene in base agli effetti desiderati

A seconda degli effetti ricercati nel consumo di CBD, può essere utile un dosaggio più alto o più basso di cannabidiolo. Pertanto, mentre le dosi più basse sono generalmente sufficienti rilassarsi o addormentarsi più facilmente, per sperare è generalmente necessario ricorrere a un dosaggio più alto alleviare il dolore cronico. Va notato che la percentuale non rende il dosaggio da solo, tutto è in definitiva una questione di rapporto. È del tutto possibile ottenere lo stesso risultato utilizzando una piccola quantità di un prodotto molto concentrato, o uno più grande di un altro, meno concentrato. Tuttavia, optare per una percentuale di CBD più alta o più bassa può renderne più facile l'assunzione.

Generalmente, ogni grande famiglia di prodotti contiene una percentuale di CBD che le è specifica.

Percentuale di CBD nei principali prodotti derivati ​​dalla cannabis legale

  • Fiori di CBD: prodotto crudo per eccellenza, un fiore generalmente contiene tra il 2 e il 15% di CBD, più raramente intorno al 20%.
  • Polline e resina: polline e resina rappresentano la stessa tipologia di prodotto, con la differenza che il polline è meno concentrato (6 al 15%) e quindi generalmente più secco della resina, più colloso e ricco (12-20% CBD, fino al 28% per alcune resine speciali come Nepal Cream).
  • Olio di CBD: miscela di olio vegetale ed estratto di CBD, un olio di CBD può potenzialmente contenere la percentuale di cannabidiolo che desideri. Tuttavia, sono generalmente localizzati tra il 5 e il 30% di CBD.
  • E-liquido: anche qui la percentuale può variare a piacimento, o quasi. Nel caso particolare degli e-liquid, la quantità di CBD è generalmente indicata in milligrammi, ad esempio 200 o 400 milligrammi per bottiglia da 10 millilitri.
  • Prodotti per il benessere (creme, cerotti): nel caso di cosmetici e altri prodotti per il benessere, il CBD è un ingrediente tra gli altri ed è presente soprattutto per le sue proprietà lenitive, nutrienti e antinfiammatorie, in combinazione con altri principi attivi. Di solito rimaniamo inferiore al 5% di CBD.
  • Superprodotti derivati ​​dalla cannabis (MoonRock, Blue MoonRock): è quasi impossibile avere più del 20% di CBD in un fiore... a meno che non lo si immerga nell'olio di CBD e poi lo arrotoli nei cristalli di CBD. Superprodotti come questi possono far salire alle stelle le percentuali di CBD. Il MoonRock Ice, ad esempio, sale a 34-36% CBD. il Blu Moon Rock lei supera il 80% di .
  • Concentrati: un concentrato è la forma più pura di un cannabinoide, estratto e venduto come a cristalli o sgretolarsi, per una percentuale di CBD record del 99%.

Percentuali di oli di CBD: comprendili per usarli bene

olio di cbd per endometriosi

Gli oli sono senza dubbio uno dei derivati ​​più utilizzati e apprezzati dai consumatori. Tuttavia, non è sempre facile decidere quanto usare, comunque all'inizio. Ci sono finalmente poche cose da sapere per usarle bene:

  • Una bottiglia da 10 millilitri di olio di CBD contiene in media 200 gocce.
  • Per conoscere la quantità totale di CBD nella bottiglia, moltiplica semplicemente la capacità per la percentuale
    • Esempio 1: 10 ml x 10% = 1 g (1000 mg)
    • Esempio 2: 10 ml x 20% = 2000 mg
  • Per conoscere il peso del CBD in una goccia, basta dividere il peso per il numero di gocce
    • Esempio 1: 1000 mg / 200 = 5 mg di CBD
    • Esempio 2: 2000 mg / 200 = 10 mg

Infine, tieni presente che si raccomanda di non superare a dose giornaliera di 70 milligrammi di CBD, tutti i prodotti combinati. Qualunque siano gli effetti desiderati, non superare, ad esempio, 7 gocce di olio al 20% (variabile in base al peso).

Percentuale di CBD e THC: cosa dice la legge

tasso legale di CBD e thc

Tra questioni economiche e salute pubblica, il cuore della giustizia si equilibra

La legislazione europea è rigorosa e supervisiona l'uso, la produzione e la vendita della canapa sia che si tratti di CBD o THC. La vendita e il consumo di canapa THC, o cannabis ricreativa, sono completamente vietati. Tutti i derivati ​​contenenti THC sono quindi vietati. Questa legge prevede anche una deroga relativa ai prodotti privi di proprietà narcotiche. Riguarda l'uso della canapa nell'industria, sia tessile, automobilistica, alimentare, cosmetica, ecc. Un elenco di varietà autorizzate è stato quindi redatto dalle autorità sanitarie. Semi e fibre sono le uniche parti che possono essere utilizzate come materia prima.

Il contenuto di THC è quindi soggetto a severi controlli per quanto riguarda i semi e le fibre utilizzate. Il contenuto massimo di THC dello 0,2% (l'UE ha già accettato un aumento allo 0,3%) non è quindi il contenuto massimo autorizzato nel prodotto finale come si potrebbe pensare, ma nella pianta originale.

Riassumendo, la canapa è autorizzata se e solo se:

  • L'impianto utilizzato fa parte dell'elenco redatto dalle autorità sanitarie.
  • Vengono utilizzati solo semi e fibre.
  • I semi e le fibre utilizzati non contengono più dello 0,2% di THC massimo (0,3% previsto nel 2023).
  • Il prodotto finito non contiene THC.

Tuttavia, la percentuale di CBD non è limitata.

Percentuali aumentate artificialmente di CBD?

tasso di CBD aumentato

A volte è difficile risalire all'origine dei cannabinoidi in alcuni prodotti

Le molecole di CBD e le molecole di THC sono prodotte naturalmente dalle piante di canapa in quantità maggiori o minori. Grazie al'ibridazione, è tuttavia possibile selezionare alcuni ceppi per la loro ricchezza di CBD e la loro virtuale assenza di THC. Incrociando i ceppi è possibile ottenere gradualmente nuovi ceppi, rispondenti alle norme vigenti. Ciò non impedisce ad alcuni marchi che si preoccupano poco della qualità dei loro prodotti di offrire tariffe gonfiate artificialmente.

Perché preferire prodotti senza livelli di CBD gonfiati?

cbd di cannabis

Uno dei principali argomenti a favore del CBD è che si tratta di un prodotto naturale.

Alcuni negozi mentono ai loro clienti mostrando livelli di CBD molto più alti della realtà. Altri, invece, usano una tecnica discutibile: l'aggiunta artificiale di CBD. Quindi, per aumentare la percentuale di CBD, la polvere di cannabidiolo viene miscelata con etanolo e spruzzata direttamente sui fiori di canapa. Questa è una pratica discutibile e che potrebbe rappresentare un problema a lungo termine perché nulla indica che l'aggiunta di etanolo sia sicura al 100% per la salute dei consumatori. Alcuni produttori, tuttavia, sostengono che l'etanolo evapora ed è presente solo sotto forma di tracce nel prodotto finito, ma poi il CBD aggiunto rimane ed è proprio necessario?

Il recente scandalo ha suscitato la sfera del CBD, opponendo Super Green Shop (Belgio) a tutti questi venditori che praticano l'aumento artificiale della percentuale di CBD.

“Quindi non farti risucchiare da questo tipo di nuovi trader disonesti per i quali la vendita è più importante dei consigli e delle informazioni. Insistere per vedere i test di laboratorio. O non ti verranno mostrati, perché le tariffe pubblicizzate sono diverse. O ti verrà mostrato un test il cui risultato è stato alterato artificialmente spruzzando cristalli di erba CBD per aumentare i livelli”.

I test riducono anche al minimo i livelli di THC nell'erba, che è completamente proibito e ti fa scivolare (involontariamente!) Nell'essere un utilizzatore illegale.

Massima percentuale di CBD, 0% cannabinoidi artificiali: le garanzie Weedy

Il nostro negozio Weedy. Fr si impegna a offrirti solo prodotti naturali al 100%, legali al 100% e senza rischi per la tua salute. Tuttavia, altri negozi non garantiscono questo e se la bocca, la lingua o le labbra prude dopo il consumo, potresti avere dei dubbi sull'aggiunta artificiale di cannabidiolo. Questa aggiunta distorce il prodotto e ne riduce la qualità. Non sbagliare due volte e passa a derivati ​​garantiti senza aggiunta di CBD artificiale. Il livello di THC è sempre visualizzato chiaramente e i test sono disponibili gratuitamente.

Condividere:

Carrello
  • Nessun prodotto nel carrello.