Vino di cannabis: presentazione [riferimenti, gusto, prezzo, effetti]

Dopo oli, infusi e cosmetici sono arrivate caramelle e altre ricette di cucina al CBD. Dall'inizio del 2020, è sulle etichette delle bottiglie di vino che sono illustrate le foglie di cannabis legale. Viene comunemente chiamato vino di cannabis, ma cos'è davvero questa bevanda ancora misteriosa? Che sapore ha questo vino aromatizzato alla canapa e/o ai cannabinoidi ? Sfrutta gli effetti calmanti del CBD? È conveniente? Tutte le risposte a queste e altre domande in questo Guida alla presentazione del vino di cannabis.

Cos'è il vino alla cannabis?

definizione di vino di cannabis min

Definire il vino di cannabis non è così semplice come sembra

Abbiamo davvero bisogno di una definizione per comprendere un termine apparentemente ovvio come " vino di cannabis »? Contro ogni previsione sì, quello che viene comunemente chiamato vino di cannabis sin dalla sua prima apparizione nei primi anni 2020 semplicemente non può essere legalmente chiamato vino in Francia ! Spiegazioni.

Cos'è un vino e cosa non lo è

La Francia è esigente riguardo alla designazione dei suoi prodotti e dei suoi terroir. Soprattutto quando si tratta di un argomento così delicato come la gastronomia e il vino, che ci rendono famosi in tutto il mondo. Quindi, può essere chiamato solo vino a “prodotto esclusivo della fermentazione di uve fresche o mosto d'uva fresco” (Legge Griffe dell'agosto 1889). Se c'è qualcos'altro in esso, è quindi Più vino. Se nel linguaggio comune si parla di vino con cannabis, legalmente lo è quindi, nella migliore delle ipotesi, solo vino aromatizzato cannabis, canapa o cannabinoidi. Perché, ammettiamolo fin dall'inizio, l'obiettivo appena nascosto di questo prodotto è sfruttarne l'effetto montatura du cannabidiolo (CBD).

Le referenze del vino di cannabis sul mercato

vino cannabis rosso bianco rosato min

Il vino di cannabis ora è disponibile in tutti i colori

Nuove referenze di vino di cannabis stanno lentamente arrivando sul mercato. Ecco i più conosciuti.

  • Winabis: primo vino di cannabis che ha fatto colpo sul mercato, il Winabis è spagnolo. Lanciato nel 2020 sulla base di un Sauvignon blanc, assorbe 0,2% di CBD (una quantità relativamente bassa) e 9,5° di alcol.
  • Burdi W.: per erba Burdigala, in riferimento al vino Burdigala, essendo Burdigala l'antico nome di Bordeaux. Burdi W. è il primo vino di cannabis francese, disponibile in rosso e rosato, a base di una miscela di vino monovarietale Petit Verdot (vitigno dei Pirenei) e 250 milligrammi di CBD (per bottiglia o per litro, il sito rimane vago su questo argomento) .
  • Vino di Canna : un vino rosso da bere fresco, anche spagnolo. CannaWine combina le varietà Grenache e Carignano N (50/50) con terpeni di canapa e cannabinoidi.

Che sapore ha il vino aromatizzato al CBD?

gusto minimo di vino alla cannabis

L'identità di un vino si basa sul know-how, un vitigno e un terroir, con o senza l'aggiunta di CBD

Ha vino aromatizzato alla canapa e ai cannabinoidi soprattutto il gusto del vino con, a seconda del prodotto, un'evocazione più o meno discreta della cannabis. Come sempre, i profumi dipendono quindi soprattutto dal vitigno, dal terroir e dall'enologo. Così, il Winnabis offre un gusto abbastanza tipico di verdejo, fruttato e con a lieve dolcezza. Il Burdi W. evoca di più il frutti rossi (amarena, ribes nero), con note pepate ereditato dai terpeni utilizzati. Come lui, CannaWine ricorda i frutti rossi e neri. Delle note speziate ed erbacee punteggiano il tutto, per la piccola dose di originalità dovuta alla sua composizione.

Insomma, ogni vino (e annata) ha i suoi sapori!

Prezzo del vino di cannabis

È possibile ottenere una bottiglia di vino aromatizzato al CBD per:

  • Circa 17 € a bottiglia per i Winabi (con spese di spedizione elevate per la Francia, circa 18€).
  • Circa 16€ a bottiglia (50 cL) per CannaWine.
  • Circa 35€ a bottiglia per il Burdi W.

Una bottiglia di vino alla cannabis quindi costa più costoso di una bottiglia di qualità equivalente classico. Colpa di un processo produttivo più tecnico, ma anche del curiosità del mercato, contribuendo a giustificare un aumento dei prezzi. A riprova dell'entusiasmo attorno al prodotto, il crowdfunding organizzato per il lancio del Burdi W. ha raccolto 73.700 euro sui… 3.500 euro previsti. Volte 20, proprio questo!

Per concludere: Vino alla cannabis, che interesse?

Il quotidiano Liberazione, in a marzo 2021 articolo, non era uscito in testa con un titolo graffiante "Il vino CBD è fasullo? ". Ammettiamolo, anche come esperti legali di cannabis, la domanda ha attraversato le nostre menti. Il motivo è semplice: il CBD, come tutti i cannabinoidi, lo è solubile. Capire: si scioglie nel grasso, ma molto poco nell'acqua. Il CBD nel succo d'uva, anche fermentato, sulla carta, non ha molto effetto. Peggio ancora, rischia di fluttuare per un visual che non è necessariamente appetitoso. Questo è, del resto, lo stesso problema riscontrato dai birrai di birra alla canapa.

Tuttavia, quando ci avviciniamo un po' più da vicino alle diverse referenze di vino di cannabis sul mercato, ci troviamo di fronte a una prodotto omogeneo, in tutto e per tutto simile alla vista e al naso ad un vino classico. Anche il gusto non è poco interessante. Per quanto riguarda gli effetti, invece, non aspettatevi di lenire il vostro dolore e godervi l'effetto calmante del CBD bevendo l'aperitivo. Il rilassamento può sicuramente puntare la punta del naso, ma non sarà necessariamente grazie al CBD...

Un altro limite, il vino CBD potrebbe incoraggiare il consumo di alcol consumatori tradizionali di CBD, così come i giovani in cerca di nuove esperienze. il tutto banalizzando il consumo di CBD. Risultato delle gare, l'interesse è tanto limitato per i buongustai quanto per i consumatori di CBD. Separare i due resta quindi più vantaggioso su molti punti, a cominciare dagli effetti avvertiti.

Quindi ne prenderai alcune gocceOlio di CBD ?

Condividere:

Carrello
  • Nessun prodotto nel carrello.